venerdì 17 dicembre 2010

Resoconto della riunione congiunta di dicembre 2010

Cari Gasisti Tartaruga e Bisiac,
leggete di seguito quanto ci siamo raccontati domenica alla riunione / merenda organizzata a Bistrigna per salutarci prima delle feste:

1) Primo punto: Pesce
Decidiamo di effettuare l'ordine del pesce con consegna mercoledì 15 invece che di posticipare al 22, questo al fine di evitare gli inevitabili rincari del periodo natalizio, anche grazie alla disponibilità di Antonella e Francesco, che si incaricano della consegna/ritiro a casa loro a S. Canzian
La data successiva è la consegna del 5 gennaio, sempre con comunicazione delle varietà e del prezzi il lunedì precedente, sempre con consegna a S. Canzian.
Abbiamo infatti deciso di saltare la consegna tra Natale e Capodanno.
Per quanto riguarda le varietà di pesce a disposizione in questo periodo, non si prevedono particolari variazioni.
Diversamente da quanto era risultato all'inizio, le cassette di polistirolo non vanno rese.
Giorgio, dopo aver parlato con la referente, ci comunica che la cooperativa è soddisfatta di questi primi ordini effettuati con noi, tanto che sta studiando un metodo efficace per proseguire le consegne anche nei mesi più caldi, ipotizzando nuovi tipi di contenitori e, addirittura, la conservazione sottovuoto del pesce già pulito.

2) Anche la nostra esperienza di gestione congiunta con il GAS Bisiac ci sembra andare bene, tanto che auspichiamo di allargare la collaborazione.
A tal fine sarebbe opportuno pianificare un calendario ordini annuale dei due GAS che coincida per i prodotti che decidiamo di gestire congiuntamente.
Al momento i prodotti sono il pesce e l'ordine prova delle carni bianche Cinello, kiwi Salvatore Spada, miele, in parte Quality Bio, Arance.

3) Incontro con i produttori presso Aprobio, 27 ottobre
Oltre a Cristina, assente a questa riunione, anche Donatella ed Antonella del GAS Bisiac hanno partecipato all'incontro con i fornitori organizzato da Aprobio. All'incontro erano presenti una decina di GAS, ognuno con le proprie peculiarità nella gestione delle attività.
Antonella sottolinea come non sia arrivata nessuna offerta strutturata di fornitura dai produttori, rivolta ai GAS, che affronti il problema logistico della distribuzione.
Sembra quindi che Aprobio non abbia sufficientemente sensibilizzato i produttori a quelli che sono il modo di operare e le problematiche che devono affrontare i GAS, sensibilizzazione che difficilmente potrà essere effettuata nel prossimo futuro visto che l'incontro organizzato non prevede alcun seguito da parte di Aprobio.
Tuttavia, sembra che durante l'incontro alcuni produttori abbiano colto l'importanza della consegna ai GAS a fronte di ordinativi scadenzati nel tempo.
In particolare, Forno d'Arcano ha dato la sua disponibilità alla consegna nella nostra zona, così come il produttore di carne di maiale “Magredi”.
Non è da escludere che il produttore di carne di maiale Magredi possa farsi carico anche del trasporto della carne di pollo Cinello, visto che si trovano localizzati uno di fronte all'altro.

4) Per quanto riguarda l'argomento CARNE, è necessario prendere una decisione precisa e sulla base di una “votazione” da parte di TUTTI coloro che acquistano, per scegliere a maggioranza il fornitore al quale vogliamo rivolgerci, perchè non contribuisce al buon nome del GAS il fatto di costruire ed interrompere la nostra collaborazione con i fornitori senza che ci siano delle valide ragioni, riconosciute dalla maggioranza, che giustificano un cambio fornitore.
Ciò non toglie che possiamo effettuare degli ordini di prova presso altri fornitori per renderci conto delle differenze, salvo poi scegliere alla fine un canale di fornitura soltanto.

5) Il nostro fornitore tradizionale di carne “Sot i milucjars”, dopo esser stato contattato da Cristina, ci comunica che può proporre al massimo uno sconto di 2 € al kg sul petto di pollo.
Per quanto riguarda i prezzi degli altri tagli/carni, questi sono equivalenti a Magredi e Cinello di Talmassons, se non addirittura minori in alcuni casi.
In particolare per rendersi conto delle differenze, è presente nella cartella condivisa del GAS un file che paragona i prezzi nel dettaglio, a questo indirizzo:

https://spreadsheets.google.com/ccc?key=0Avw2LukrcI6WdGJJT3ZzdUpONFNHRkNKYXpyc0ZsMUE&hl=it&authkey=CL_l-ekL#gid=0
Si nota che i listini proposti da Cinello, però, presenta una maggior varietà di tagli e preparazioni. Cristina sostiene che “Sot i Milucjars” disponga della medesima offerta, basta chiedere.
-> A tal proposito, chiediamo a Cristina di girare a Sot i milucjars le voci del listino dei Cinello, per avere un aggiornamento della tradizionale lista di “prodotti” che era stata formulata all'inizio per semplicità e per prova, ma che visto il perdurare della collaborazione, può essere ampliata per permetterci così un più preciso confronto dei due fornitori.

6) In merito alla collaborazione tra i GAS, un altro settore in cui possiamo unire le forze è NOVACCO, anche se il GAS Bisiac ha a disposizione un canale di consegna, garantito da una socia che sfrutta un suo spostamento settimanale per ritirare e consegnare tutto a casa di Antonella, nella giornata di giovedì.
questo discorso rimane tutto da sviluppare. Contiamo nel link di collegamento "Donatella"

7) ARANCE di Arance di Natale. Si decide di effettuare a stretto giro un ordine congiunto da parte dei due GAS.
E' stato raccolto un ordine di 28 cassette che verranno spedite a breve ed arriveranno o lunedì 20 o martedì 21.
Prego quanti hanno ordinato di controllare la loro posta nei prossimo giorni per conoscere il giorno preciso, in quanto è preferibile che le cassette vengano ritirate il giorno stesso dell'arrivo a fronte del pagamento di 15€ a cassetta più 1,43€ a cassetta per il trasporto. Ritiro presso casa di Paola R.

8) Prossima riunione GAS Tartaruga.
E' tradizione che la riunione venga fatta ogni secondo lunedì del mese. Alcuni soci sottolineano che l'invariabilità della giornata esclude sempre le stesse persone dal partecipare, cioè coloro che non possono il lunedì. Si evidenzia la difficoltà ad individuare un altro giorno, comunque per prova si ipotizza di fissare la prossima riunione giovedì 13 gennaio alle 20,30.

Dopo la riunione Paola ci ha lanciato questa proposta,
che si potrebbe cogliere in occasione di un prossimo incontro - eventualmente anche già a gennaio:
-  Latticini. E' emersa in questi giorni la possibilità di sviluppare un progetto di acquisto/fornitura con LATTE PLUS che gestisce i distributori di latte crudo della zona e che potrebbe sfruttare i loro spostamenti giornalieri per rifornirci di formaggi e mozzarelle.
A tal proposito è necessario fissare a breve un incontro con Latte Plus per definire le modalità
In conclusione, BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO A TUTTI VOI !
Giulia e Paola, che ha redatto il verbale!

sabato 4 dicembre 2010

brio zona: L'album dell'autoproduzione. - Crisis

brio zona: L'album dell'autoproduzione. - Crisis: "L'album dell'autoproduzione. - Crisis 'Per quelli di voi che hanno Facebook: vi invito a visitare questo album fotografico in cui mi sono im..."

sabato 20 novembre 2010

Assemblea RESFVG a Staranzano, 20/11/10

Salve a tutti.
Questa mattina ho partecipato all'assemblea della RES (vedi qui per dettagli e ordine del giorno: http://resfvg.blogspot.com/2010/11/sabato-20-novembre-assemblea-della.html), in qualità di "simpatizzante" e "rappresentante" Benkadì (grazie ad una investitura ricevuta all'ultimo minuto ).

Il primo argomento affrontato è stato quello di fare il punto sull'iniziativa che conta 2 anni di vita (o agonia) e capire i motivi dell'insuccesso.
C'è chi tende ad imputare l'insuccesso alla mancanza di una struttura organizzativa fatta di ambiti territoriali, nodi, responsabili ed una sequela di altri farraginosi meccanismi che probabilmente solo lui è in grado di capire.

Un rapido giro di tavolo dei restanti partecipanti, ha subito posto l'attenzione su altre motivazioni dell'insuccesso delle Rete di Economia Solidale a mio avviso molto più sensate che riassumo brevemente:
1) l'aggregazione delle realtà esistenti si concretizza attorno ad un progetto, non attorno ad una struttura organizzativa
2) il collegamento ("colleganza") lo può fare chi gode di autorevolezza, che possiede solo chi opera attivamente, chi "fa" e non chi parla o si inserisce in una struttura gerarchica
3) la RES dovrebbe puntare a portare avanti un progetto definito, e solo quello, capace di aggregare le persone (capace di captare le esigenze e movere le emozioni).
4) si può ipotizzare al massimo un evento d'incontro annuale, dove le associazioni possano presentare le loro attività ed ideare modi per interconnetterle e trarne reciproco beneficio

Il secondo argomento riguardava la Festa della Decrescita prevista per il 10 marzo a Trieste, probabilmente presso l'università, sede di scienze politiche.
Tutto ruota attorno alla disponibilità data da Serge Latouche a partecipare, a patto che "ci si organizzi".
Questa condizione posta ha fatto si che un incontro inizialmente pensato ed organizzato solo dal Comune di Trieste, si debba necessariamente allargare anche ad altre realtà che operano in relazione con il concetto di decrescita.
A breve dovrei avere una bozza del programma della Festa che riguarderà le 8 "R", che girerò a voi e a tutti gli interessati in modo che si possa pensare una proposta di come inserire le attività delle nostre rispettive associazioni durante questo interessante evento, sempre se lo vogliamo. Questo vale per il GAS Tartaruga, per gli altri GAS con i quali collaboriamo, per Benkadì, per la Lista Civica Staranzano Partecipa, e per tutte le altre realtà del territorio.

Terzo argomento: proposta di legge per un distretto di economia solidale.
Sulla scia dell'iniziativa di "trentino arcobaleno" che ha ottenuto l'approvazione del disegno di legge per l'economia solidale, ora legge provinciale, si pensa di partire dalla "struttura" organizzativa della RES per dare il via ad una iniziativa analoga nella nostra Regione (per noi sarebbe legge regionale e non provinciale perchè le province della nostra regione non legiferano).
Questo progetto metterebbe assieme i punti 1), 2) 3) e 4) elencati sopra come causa d'insucesso della RES in questi anni.
Sarebbe cioè un banco di prova.
Probabilmente dopo la Festa della Decrescita, verranno chiamate a raccolta, attraverso la mailing list della RES, le realtà del territorio interessate all'argomento per analizzare la legge della provincia di Trento, vedere come adattarla e presentarla congiuntamente, individuando anche gli strumenti per monitorare la sua attuazione, una volta approvata.

GUARDA VIDEO DI LATOUCHE A "CHE TEMPO CHE FA"

giovedì 18 novembre 2010

pulitura del "pesce"

Come è andata la pulitura del pesce?
Un mio pensiero è andato a quanti avevano ordinato seppie: stavo per ordinarle pure io, tanto, mi son detta, arriveranno già pulite...
Invece per un disguido, tutto il pesce è arrivato "integro".
Guardando il lato positivo, è stata un'opportunità per finalmente rompere il ghiaccio con la "bestia nera" della pulitura e per questo youtube corre in nostro soccorso con un video che ho trovato sulle seppie.
Basta cercare e ce ne sono altri anche per altri pesci...




Alcune utili informazioni su come cuocere e preparare il polpo per l'insalata

lunedì 15 novembre 2010

Nostro ospite Giuseppe - esperto di auto ibride

Durante l'ultima riunione, abbiamo avuto ospite Giuseppe che ha cercato nel mercato le proposte più valide dal punto di vista della sostenibilità e ci ha illustrato con dovizia di particolari quali sono stati i risultati della sua ricerca. Molto interessante, per chi volesse valutare l'acquisto di una nuova auto.
Ci ha lasciato una presentazione Powerpoint con la sua relazione, presente nella nostra cartella.
In sede invece, trovate un cd con maggiori info, foto delle auto, filmati e altro materiale di approfondimento. E' a vostra disposizione quando volete.

Incontro con i produttori presso Aprobio, 27 ottobre

Cristina e Donatella hanno partecipato all'incontro a nostro nome e hanno alcuni nuovi fornitori interessanti da proporci
I loro listini sulla nostra cartella condivisa.
Sono:
1) un produttore, Cinello di Talmassons, di polli e uova bio, che fa prezzi più convenienti dei Milucars soltanto per quanto riguarda il petto di pollo. Gli altri prodotti hanno prezzi analoghi ed in più Milucars fornisce il servizio di consegna. Cristina propone di consultare le Signore per vedere se possono abbassare i prezzi del pollo. Il gas Bisiac ha deciso di fare un acquisto al mese, Donatella è referente, possiamo partecipare al loro ordine, se vogliamo, ma si tratta di andare a ritirare la carne a Talmassons e noi abbiamo già problemi ad organizzare i ritiri di Novacco e El Clap, come è emerso nell'ultima riunione....
2) Quality bio, produttore di farine e prodotti da forno (biscotti, merendine,...) di Moimacco,
3) Produttore di miele, fa 8 euro al chilo, tutte le varietà
4) Forno Arcano, pane bio, molto buono
5) Mucchiutti, Cervignano, lavanda e derivati - interessante per quanto riguarda il discorso degli oli essenziali.

Purtroppo abbiamo avuto poco tempo per analizzare le informazioni.
Nelle prossime riunioni sarà sicuramente un argomento a cui dobbiamo dedicare tempo.
Da quel poco di informazioni che ci siamo scambiati, io sono rimasta personalmente colpita del fatto che i produttori si presentano ai GAS, o perlomeno al nostro che non si trova nelle loro immediate vicinanze, solo con proposte di sconti e non di un servizio di consegne. Non so se questo dipende dal fatto che siamo noi più lontani o piuttosto che i produttori non sono stati sufficientemente sensilibizzati dagli organizzatori sul fatto che vendere ai GAS con l'obiettivo di aggirare i consueti canali di ditribuzione (produttore-> grossista-> supermercato -> consumatore) implica che il produttore debba venire incontro al consumatore facendosi carico di almeno una parte della distribuzione, dotandosi di un minimo di trasporto e di connessione ad internet per facilitare la cosa e che quindi vendere ai GAS non significa vendere direttamente ad un gruppo di consumatori proponendo al massimo uno sconto.
Ho l'impressione che  sia radicata ancora la convinzione che gruppo d'acquisto sia un "gruppo di persone che si mettono assieme per risparmiare " e non invece "gruppo di persone che mirano ad una organizzazione diversa del commercio". Spero che l'AIAB abbia chiaro il concetto e che cerchi di trasferirlo ai produttori. Mail e consegna sono le due parole chiave, non "listino prezzi dedicato ai GAS".

martedì 9 novembre 2010

Pesce

(clicca qui per vedere nomi e foto dei pesci dell'Adriatico)

Venerdì scorso una delegazione nostra e del GAS Bisiac è andata a conoscere la Cooperativa a Grado.
Dopo una presentazione reciproca, siamo riusciti a elaborare una bozza di proposta per la fornitura di pesce freschissimo, pescato la notte e consegnato in mattinata.
Le varietà sono quelle locali, variano a seconda della stagione, i prezzi sono indicativi,perché si basano su un'asta che avviene il giorno stesso della vendita e oscillano a seconda della disponibilità del pescato.

Per rendere possibile questa iniziativa, abbiamo chiesto di portarci il pesce e di pulirlo per chi di noi lo vuole pulito. Questo comporta un certo sforzo organizzativo da parte loro, ma si sono dichiarati disponibili a provarci
quindi potremmo procedere come segue:

- A inizio settimana ci mandano un listino con la previsione di pesca e i prezzi
- noi ordiniamo via mail con lo stesso sistema di Novacco (referente Giorgio G.)
- la mattina del mercoledì il pesce ordinato viene pulito (eviscerato, per le specie in cui è possibile), messo in cassettine di polistirolo e coperto di ghiaccio , che ne garantisce la conservazione fino a sera
- verso ora di pranzo, un furgoncino della Cooperativa trasporta le cassette a casa di un nostro socio (si è data disponibile Barbara O., in caso di necessità anche Antonella e Francesco del Gas Bisiac)
- entro ora di cena, il più presto possibile, tutti coloro che hanno acquistato si impegnano a ritirare la propria cassetta
- il pagamento avviene al momento al momento del ritiro della cassetta ed i soldi al fornitore vengono dati alla consegna successiva.

Per la prima fase di prova chiediamo che si faccia la consegna OGNI 15 GIORNI, non ogni settimana.
Le cassette di polistirolo vanno lavate e rese (vedremo di capire in che modo ottimizzare questa fase per non pesare troppo sulla famiglia ospitante)

Questi ordini verranno gestiti da noi e Gas Bisiac assieme, come se fossimo un unico gruppo, sia per fare "massa critica", sia per ridurre le complicazioni "logistiche" .

Tra i presenti abbiamo raccolto la disponibilità a partire fin dalla prossima settimana x 13 famiglie, ognuno si impegna ad acquistare almeno un kg di pesce alla volta.
Il Gas Bisiac conta su 7-8 famiglie, per cui dovremmo avere abbastanza richieste, sufficienti almeno per partire.

Come faceva notare Giorgio, i pescatori saranno contenti di iniziare anche così, in sordina, per sperimentare la fattibilità della cosa, perché il loro obiettivo a lungo termine è quello di arrivare a una sorta di "cassetta bio" del pesce.
E noi abbiamo l'opportunità di partecipare a questo "progetto pilota" - ieri sera ci è sembrata un'idea stimolante! allora si parte? che ne dite?!

Piccola nota a margine: abbiamo incaricato Alessandra di chiedere a sua sorella biologa marina, di farci sapere quali pesci è meglio non consumare, perché purtroppo il nostro golfo è contaminato da mercurio, e questo tende ad accumularsi soprattutto negli esemplari più grandi, che sono in alto nella catena alimentare... Ci darà indicazioni sulle nostre scelte di acquisto. Altre info interessanti si potranno avere partecipando al corso di cui ha mandato notizia Donatella.

A brevissimo giro sentirò la cooperativa, e vediamo se anche loro sono d'accordo a iniziare subito, dalla prossima settimana!

Mandate una mail a me e a Giorgio per dire se anche voi siete interessati!

Giulia

domenica 7 novembre 2010

mercoledì 3 novembre 2010

Prossima riunione GAS - novembre 2010

CARI AMICI DEL GAS,
avevamo deciso che la prossima volta sarebbe stata in orario serale,
MA confrontandomi con Anna abbiamo pensato che questo sarebbe in "competizione" con
la trasmissione di Saviano e Fazio VIENI VIA CON ME che è in programma per quella sera alle 21.10,
e che molti di noi presumibilmente vorranno vedere...
Dopo varie riflessioni, e sentito il nostro ospite di quella sera, ho avuto conferma che anche per lui va bene,
perciò avremmo fissato per
IL PROSSIMO LUNEDì 8 NOVEMBRE ALLE ORE 18.00 IN SEDE
Speriamo con questo di aver bene interpretato una preferenza della maggior parte di noi...
Veniamo a noi:
Anche questa volta abbiamo molte cose interessanti di cui parlare, in ordine cronologico:
- Brevi comunicazioni sugli ordini in arrivo (El Clap, Novacco - cercasi sostituti per il ritiro x' sia Cristina che Alessio sono momentaneamente in difficoltà)
- INCONTRO APROBIO DI MERCOLEDì 27 tra produttori bio e Gas del FVG
- INCONTRO DI VENERDì 29 CON I PESCATORI DI GRADO che hanno una proposta per noi
- SARA' NOSTRO OSPITE UN AMICO, GIUSEPPE, CHE CI PARLERA' DI AUTO A COMBUSTIBILI ALTERNATIVI
Grazie, vi aspettiamo!
Giulia

Gruppi d'Acquisto Solidali FVG

Qui di seguito i dati dei referenti dei vari gruppi di acquisto regionali:

GAS Il ponte
Referente: Giulio Moretti - Gorizia
Tel 0481 630348
mailto:mg.mor[et]alice.it

GO GAS Tartaruga
Referente: Giulia Beretta - Staranzano (GO)
Tel 0481 486604
mailto:giulia.berett[et]benkadi.it
http://gogastartaruga.blogspot.com/

GAS BISIAC
Referente: Antonella Coppola
0481 769149
mailto:gasbisia[et]gmail.com
http://gasbisiac.blogspot.com/

GAP (GRUPPO DI ACQUISTO POPOLARE) DI UDINE
Udine - Federazione PRC
mailto:gapudine[et]alice.it
mailto:tanoroman[et]alice.it
349 8879248

GAS Furlan


Associazione GAS Buja
Referente: Maddalena Bolognesi - Buja (UD)
0432 961950
mailto:madbolognesi[et]gmail.com

FRIULGAS
Referente: Rossella Marsano - Buja (UD)
338 2591804
mailto:friulgas[et]yahoogroups.com

GAS Carnia
Referente: Kathrin Bacher - Tolmezzo (UD)
Tel 0433 468187; 348 7444267
mailto: katbamaria[et]hotmail.de

GAS Che delizia!
Referente: Luigina Stefanel - Casarsa della Delizia (PN)
339 6789066
mailto:leprerossa74[et]gmail.com

GAS SACILE
http://www.gassacile.it/
mailto:info[et]gassacile.it

GASP gruppo di acquisto della pedemontana
Referenti: Francesca e Marta - Budoia (PN)
320 6483411
mailto:gaspedemontana[et]virgilio.it

GAS PN
Referente: Serena Machetti - Pordenone
349 2310752
mailto:serenadibity[et]gmail.com
http://www.gaspn.net/

GAS di Montereale Valcellina e Maniago (PN)
Referente: Samantha Boccalon e D’Acunto Cristina – Montereale Valcellina
mailto:samanthaboccalon[et]libero.it;
crashda31[et]gmail.com
347 1628995

GASPITA!
Baldin Paola
347 2783522
mailto:baldin_paola[et]libero.it
Francesca Merighi – Pordenone
0434 961196

GAS Trieste
Referente: Franco Pavanello - Trieste
mailto:gasts[et]altratrieste.org
http://www.altratrieste.org/gasts/

Elenco consegnato in occasione dell'incontro tra produttori bio e GAS regionali del 27/10/2010 nell'ambito
del progetto MIPAF "Filiera corta bio".

Aggiornamento:

GAS "Le 5R"! (Trieste)
Referente: Gabriella, tel. 345.4574083
e-mail: gabriella@lecinqueerre.it
sito internet: www.lecinqueerre.it

lunedì 25 ottobre 2010

Appuntamenti dei GAS

Ci sono due importanti appuntamenti rivolti ai gruppi d'acquisto questa settimana.

Dopodomani,
MERCOLEDI’ 27 OTTOBRE ALLE ORE 20:00
PRESSO LA SEDE DI APROBIO- ASSOCIAZIONE PRODUTTORI BIOLOGICI E BIODINAMICI DEL F.V.G., via Villaorba 19, loc. Beano - 33033 CODROIPO (UD)
tel. 0432 / 820165 - fax 0432 / 913435
A tale incontro, organizzato nell’ambito del progetto Filiera corta bio, verranno invitati i produttori biologici regionali interessati alla fornitura di gruppi di acquisto.
 Lo scopo della serata è favorire l’incontro tra domanda ed offerta, in modo che i consumatori possano conoscere gli agricoltori e le loro produzioni, al fine di instaurare un rapporto di fiducia reciproca e prendere contatti per futuri acquisti.
 Ogni azienda è stata invitata a portare all’incontro alcuni dei propri prodotti, in modo che durante la serata verranno proposti degli assaggi. Ogni produttore farà, inoltre, una breve descrizione delle propria azienda e potrà eventualmente proporre una visita, che darà l’opportunità ai GAS di conoscere e “toccare con mano” i metodi produttivi adottati.

Un secondo importante appuntamento è previsto per
VENERDI' 29 OTTOBRE, ore 17, a Grado, presso la sede dei Pescatori
L'idea è quella di vedersi per progettare/iniziare ad abbozzare insieme una modalità di fornitura di pesce fresco locale ai GAS secondo la filosofia del km zero.

lunedì 18 ottobre 2010

Resosconto riunione gruppo d'acquisto del 11/10/10

Presenti: Giulia, Anna, Paola, Silva, Donatella, Monica, Donata, Raffaela, Laura, Serena

1) Primo punto: il nostro ospite dell'orto di Bora.la non è potuto venire.
2) Ne abbiamo approfittato per parlare di noi!
Restando sul tema "orto" ci siamo ricordati della chiacchierata avuta tempo fa con Cristina Boccanegra e le sue tecniche di agricoltura bio/sinergica. Qualcuno si rammarica che non ci sia stato seguito, si potrebbe riprendere il contatto per una visita. Donatella riferisce di aver partecipato a un corso organizzato da lei due estati fa, molto interessante, ricco di spunti. Proveremo a riprendere il contatto. (per capire di cosa si tratta guarda il link: http://www.ortodidattico.it/
3) Alessandro Z. ci fa sapere di avere un surplus di mele, cipolle, patate. Facciamo girare un foglio per prenotare questi prodotti, da consegnare venerdì a casa Cabran, con le modalità degli altri fornitori di ortofrutta. Chi volesse aggiungersi, manderà una mail. Monica ricorda che è comunque possibile prenotare anche individualmente e ritirare presso l'azienda Cà di Rico previ accordi telefonici cell 334 5317997 o via  mail con Alessandro Zuppini "al.zu(chiocciola)teletu.it". Oltre a quelli prenotati stasera sono disponibili anche altri prodotti.
Monica ci fa inoltre sapere che il 19 settembre scorso Alessandro ha partecipato come espositore al primo festival vegetariano che si è tenuto a Gorizia ( vedi gallery di foto) che ha riscontrato molto interesse ed è un appuntamento adatto anche a famiglie con bambini.
4) Donatella consegna il parmigiano bio a chi glielo aveva prenotato. Chi ne volesse ancora, contatti lei direttamente.
5) Anna racconta di aver visitato l'azienda del signor Gianni di Fossalon in occasione della giornata "Fattorie aperte"
Prodotti molto buoni, ma cari, il titolare è molto originale e non si presta a collaborazioni con il gas (non usa mail, non fornisce listini, difficile comunicazione)
6) Laura S. presenta le offerte Just della stagione
7) Serena ci aggiorna su Banca del Tempo. Lei e altri fondatori della banca del tempo di Monfalcone, da tempo inattiva, sono stati contattati dal comune di Monfalcone che vorrebbe farla rinascere, con l'appoggio
organizzativo dell'associazione Banda Larga, con punto informativo presso la sede del Centro giovani in via S. Marco. Serena sottolinea l'importanza di dare uno spessore all'iniziativa, che non esista solo sul sito del
Comune (al momento non ci sono informzioni neanche su internet n.d.r.), ma che abbia una vita associativa, dei momenti di incontro e propone a chi di noi fosse interessato di partecipare.
Nella nostra cartella (vedi link in alto a sinistra) troverete un file relativo alla banca del tempo dove ciascuno può inserire le offerte e le richieste di " prestazioni". Per evere un esempio delle prestazioni che possono essere offerte e richieste, ho trovato questo elenco che può essere d'aiuto)
8) su richiesta di  alcuni soci, si propone di fare un ordine EDELWEISS, anche se anticipato rispetto al nostro calendario, che fisserebbe il termine a febbraio.
Chi avesse bisogno di prodotti di questo fornitore, mandi una mail a Giulia e a Barbara, nostra referente Edelweiss.
Un listino aggiornato cartaceo si trova in sede, per avere una copia elettronica chiedo alle nostre informatizzatissime... forse anche sul nostro stesso google docs!
9) Giulia fa sapere che l'Aprobio ci invita a essere presenti con una nostra testimonianza all'incontro tra gas e produttori che si terrà a Codroipo il 27 ottobre, ore 20.30. Serena dà una disponibilità di massima,
ma cerca un'altra persona con cui andare - fatevi avanti!
10) Per il prossimo incontro, su suggerimento di Anna, abbiamo invitato una persona che ha fatto una ricerca sul tema delle auto alternative e si è detta disponibile a condividerla con noi.
11) Stiamo pensando di ricontattare l'Astorflex  per un ordine della linea invernale
12) Anna raccoglie gli ordini El Clap.
El clap produce oltre a carne di manzo anche dell'ottimo vino.
13) è emersa una necessità di miele. Contatteremo Nadia che si era occupata delle forniture in precedenza. Nel frattempo diamo uno sguardo a possibili fornitori locali a km 0 bio.

La prossima riunione sarà lunedì 8 novembre, alle 20.30.

venerdì 15 ottobre 2010

Promemoria su come effettuare gli ordini

Sulla parte sinistra in alto della pagina del Blog, potete trovare i due principali link: uno alla nostra cartella condivisa ed uno al file del calendario ordini.

Una volta entrati nella cartella GAS, per effettuare l'ordine della CARNE basta entrare nella cartella apposita dove c'è il file da compilare. Nel caso in cui dovesse risultare impossibile la modifica, cliccate "apri" o "open" in alto a sinistra: vi si aprirà un file excel.
Dopo la modifica, basta fare "File" -> "salva" (save)

Per l'ordine di Officina Naturae bisogna inviare le richieste a Alessandro Zuppini "al.zu(chiocciola)teletu.it".
L'elenco prodotti lo trovate sul sito del produttore: http://www.officinanaturae.com/
NON fate l'ordine sul sito del produttore.

Per Madreterra gli ordini si fanno qui: http://gogas.altervista.org/ordine_mt/ordine_mt.php.
Chi non ha l'accesso deve inviare l'ordine a Lucia Miniussi "luciaminiussi(chiocciola)virgilio.it"
I prezzi sul sito non sono aggiornati, pertanto potrebbero esserci prodotti che costano di più.

martedì 12 ottobre 2010

Acquistando con i gruppi d'acquisto, si risparmia?

Solitamente chi sente nominare i gruppi d'acquisto pensa subito al risparmio, ovvero si immagina che i gruppi d'acquisto nascano principalmente per ottenere degli scontri a fronte di grossi ordinativi.
Noi ripetiamo sempre che questa NON è la motivazione che fa nascere un GAS Gruppo d'Acquisto Solidale e sottolineiamo che acquistare prodotti bio, a km zero, di buona qualità, che rispettano l'ambiente, i lavoratori, ecc, spesso NON si traduce in un risparmio.
Eppure facendo un confronto sulle cifre della mia spesa negli anno 2008-2009 ne è venuto fuori un quadretto piuttosto interessante.
Nonostante, a detta di tutti, i prodotti alimentari o comunque i prodotti "da supermercato" siano in costante aumento, vediamo cosa è successo al mio portafoglio in questi due anni.

Nel 2008 ho speso 3427 euro in prodotti da supermercato (non ho considerato gli acquisti in vestiario/casalinghi acquistati nei supermercati, solo alimentari, detersivi, igene personale). In quest'anno i miei acquisti tramite il GAS sono stati assolutamente trascurabili perchè ancora ero in fase di "rodaggio".

Nel 2009 ho incrementato la mia spesa, nelle medesime tipologie di merci, attraverso il Gruppo d'Acquisto e sono arrivata ad effettuare un terzo della mia spesa attraverso questo nuovo canale. Quindi un terzo della spesa totale fatta nel 2009 derivava da acquisti tramite il GAS.
Ebbene, nonostante l'incremento dei prezzi generali, ho speso nel 2009, 2991 euro, quindi 435 euro in meno dell'anno precedente!!

Il trend dell'anno in corso (2010) conferma l'andamento del 2009, percui nei primi 9 mesi dell'anno ho speso nel 2010 esattamente la stessa cifra che ho speso nei primi nove mesi del 2009, e sempre mantenendo il medesimo rapporto tra prodotti GAS e da supermercato (un terzo della spesa totale è GAS).

Quindi, continuo a spendere meno del 2008, confermando, per il secondo anno, il fatto che acquistare tramite il GAS conviene!

Come si spiega?
Semplice: acquistando prodotti fuori dal supermercato attraverso il GAS, riduco la frequenza delle volte che ho la necessità di passare nella grande distribuzione per ricostituire le scorte.
Meno passaggi in supermercato si traducono in una riduzione dell'acquisto dei prodotti che si buttano nel carrello per "impulso", per "gola". Insomma, ho ridotto in dispensa lo spazio prima occupato dal cibo speazzatura, dei prodotti in (falsa) offerta, ecc.
Nonostante io eviti da molto più tempo di acquistare prodotti confezionati, bibite in bottiglia, snak, dolciumi e simili, ugualmente passando in supermercato si finisce per cadere in qualche trappola del marketing che alla fine dei conti pesa parecchio sul portafoglio.
Così, oltre al portafoglio, ci ha guadagnato pure la dispensa che finalmente non è più stracarica di schifezze che scadono prima che io riesca a trovarle.....

Paola Rossi